Sentieri Cai Ameglia

Escursioni e Trekking ad Ameglia

Sei amante del Trekking e delle escursioni? Scopri i sentieri del CAI per il Trekking a Montemarcello e ad Ameglia. Tra i percorsi del bosco, borghi secolari e scorci mozzafiato a picco sul mare.

Clicca sulla mappa, per avere accesso alla mappa interattiva del CAI

423

SENTIERO CAI 422

La Ferrara – Ameglia –
Rocchetta – La Serra

sentiero cai 423

SENTIERO CAI 423

Montemarcello – giro del M. Marana

sentiero cai 433

SENTIERO CAI 433

Bocca di Magra-Montemarcello-
Zanego-Lerici

sentiero cai 434

SENTIERO CAI 434

Coll. AVG – Punta Bianca

sentiero cai 436

SENTIERO CAI 436

Montemarcello –
Spiaggia di Punta Corvo

sentiero cai 437

SENTIERO CAI 437

La Gruzza – Orto Botanico
di M. Murlo

sentiero cai 444

SENTIERO CAI 444

Tellaro – Punta Bianca

Legenda difficoltà sentieri

Per maggiori informazioni visita la pagina web ufficiale del CAI di La Spezia

  • T – Sentiero Turistico
    Itinerario con percorsi evidenti, su stradine, mulattiere, comodi sentieri generalmente in bassa quota. Solitamente costituiscono l’accesso ad alpeggio e rifugi. Richiedono una certa conoscenza dell’ambiente montano e una preparazione fisica alla camminata
  • E – Sentiero Escursionistico
    Itinerario che si svolge generalmente su sentieri o su tracce, o anche a quote elevate. A volte possono essere esposti, su pendii erbosi o detritici, su tratti nevosi, con passaggi attrezzati non impegnativi. Richiedono allenamento, senso dell’orientamento e conoscenza della montagna: oltre a calzature ed equipaggiamento adeguati
  • EE – Sentiero per Escursionisti Esperti
    Itinerario che comporta singoli passaggi rocciosi di facile arrampicata, o attraversamento di canaloni nevosi, tratti aerei od esposti, passaggi su terreno infido. Richiedono equipaggiamento e preparazione adeguata, esperienza della montagna, passo sicuro, assenza di vertigini
  • EEA – Via Ferrata o Attrezzata per Escursionisti Esperti con Attrezzatura
    Itinerario che comporta la progressione utilizzando attrezzature fisse presenti nel percorso (vie ferrate, sentieri attrezzati, corde e canapi). Richiedono la perfetta padronanza nell’uso dei dispositivi d’autoassicurazione dinamica (sistema dissipatore).
    Sono considerate il limite massimo dell’attività escursionistica

ALPINISMO

      F = facile Massima difficoltà su roccia II° grado
      PD = poco difficile Massima difficoltà su roccia III° grado

      AD = abbastanza difficile

      D = difficile

      TD = molto difficile
      ED = estremamente difficile

      EX = eccezionalmente difficile