Palio del Magra

Con il fascino del fiume a far da sfondo, tradizione e competizione si intrecceranno per un’intera giornata il prossimo 21 maggio quando a Fiumaretta si terrà il “Palio Foce del Magra”. Un’iniziativa patrocinata da Comune di Ameglia, Regione e Parco di Montemarcello, che vedrà sfidarsi un equipaggio per ciascuna frazione (Ameglia in rosso, Cafaggio in arancio, Montemarcello in azzurro, Bocca di Magra in verde e Fiumaretta in blu) con due discipline: una di voga e l’altra di “tiro al rezzaglio”. Quest’ultima, parte integrante di un antico metodo di pesca, permetterà in particolare di conoscere o riscoprire tradizione tipica di questo territorio, una vera e propria arte come la descrive Atos Giovanelli nel suo libro “Il rezzaglio e il Magra”. “Non è un paradosso – scrive – pensare che attraverso il rezzaglio e il Magra si possano vivere momenti di gioia e felicità: armonia, introspezione, riscoperta delle tradizioni e della cultura, dell’ambiente, benessere fisico, psicofisico, riscoperta della istintività. Ricordo che 60 anni fa la pratica del rezzaglio o “rezagiae“ era lotta per la sopravvivenza: la guerra non consentiva la pesca in mare ed era un rischio anche un colpo di rezzaglio per un paio di muggini”.
I partecipanti dovranno dunque cimentarsi con il lancio di una rete circolare conica con un diametro di alcuni metri, oltre che nella tradizionale regata delle imbarcazioni che avrà come campo di gara il tratto di fronte a Fiumaretta. L’inizio è previsto per le 15 con la gara di voga e a seguire con il tiro al rezzaglio mentre in entrambe le frazioni che si affacciano sul fiume ci saranno animazione, musica e punti ristoro.